sfondo testata

Esa Eco Servizi Appennino

Insieme facciamo crescere la differenziata



Percorso pagina:


Articoli in "Raccolta Differenziata"

16 Gennaio 2018

Come riciclare correttamente il vetro

Il vetro gettato nell’ambiente ci resta per millenni. Invece, una volta ripulito, frantumato e rilavorato, produce nuovi contenitori. L’impiego  di rottame  di vetro  consente di  risparmiare  molta energia  necessaria per produrlo con le sole materie prime tradizionali.

Cosa conferire

  • bottiglie di vetro
  • bicchieri
  • barattoli e vasetti in vetro
  • vetri rotti

Cosa NON conferire

  • lampadine
  • specchi
  • cristalli
  • ceramica
  • porcellana

10 Gennaio 2018

Raccolta differenziata della plastica, consigli pratici

La plastica è un derivato del petrolio ed è molto difficile eliminare; nelle discariche occupa molto spazio e se bruciata negli inceneritori può produrre sostanze molto pericolose.

Con la plastica riciclata si fabbrica e si “rifabbrica” di tutto

Cosa conferire:

  • tutti i contenitori che recano le sigle PE, PET e PVC
  • contenitori per liquidi
  • bottiglie per bevande
  • flaconi per prodotti per l’igiene personale e pulizia per la casa
  • shampoo, bagnoschiuma
  • detersivi
  • vaschette per l’asporto di cibi
  • confezioni per alimenti
  • polistirolo espanso degli imballaggi e simili
  • Borse di nylon
  • Plastica in pellicola

Cosa NON conferire

  • tutti i contenitori che non recano le sigle PE, PET e PVC
  • tutti i contenitori che presentano residui di materiali organici (es.: cibi) o di sostanze pericolose (vernici, colle, ecc.)
  • giocattoli
  • custodie per cd, musicassette e videocassette
  • piatti, bicchieri e posate in plastica
  • tubi di dentifricio
  • bottiglie di olio
  • rifiuti ospedalieri (es.: siringhe, sacche per il plasma, contenitori per liquidi fisiologici e per emodialisi)
  • beni durevoli di plastica (es.: articoli di casalinghi, elettrodomestici, completi per l’arredo, ecc.)
  • articoli per l’edilizia
  • grucce per appendiabiti

 


2 Gennaio 2018

Raccolta differenziata, come riciclare la carta e il cartone

La carta si ottiene dalle fibre vegetali. Per produrla occorre molta energia e molta acqua. Riciclandola si eviterebbe l’abbattimento di molti alberi, risparmiando così risorse naturali ed energetiche. La carta che si ottiene dal riciclo ha qualità e proprietà non inferiori a quelle della carta non riciclata.

Cosa conferire:

  • riviste
  • quotidiani
  • cartoncini
  • cartoni
  • imballi di carta
  • fustini di detersivi

Cosa NON conferire:

  • imballaggi con residui di cibo (come i cartoni della pizza)
  • scontrini, poiché fatti prevalentemente con carte termiche e generano problemi nel riciclo
  • carta oleata(come quella di salumi, formaggi ecc.)
  • fazzoletti di cartausati in quanto antispappolo e quindi difficili da riciclare
  • carta sporca di sostanze velenose, come vernici o solventi, poiché contamina i materiali riciclabili

11 Dicembre 2017

Raccolta differenziata: perchè è importante farla?

Spesso non ci rendiamo conto che quasi tutte le nostre azioni quotidiane, anche le più comuni, producono rifiuti: bere una bibita, leggere un giornale oppure acquistare un oggetto con una confezione in carta o in plastica. Quando qualcosa non ci serve più, la gettiamo nella spazzatura.

Se questi scarti li buttiamo in maniera indifferenziata in un unico contenitore, essi finiscono nelle discariche o negli inceneritori rischiando di provocare inquinamento del suolo, dell’aria e delle falde acquifere, con costi molto elevati per lo smaltimento. Inoltre in questo modo favoriamo inconsapevolmente un consumo abnorme delle risorse naturali, che non sono infinite.

Grazie alla raccolta differenziata possiamo sia aiutare il nostro pianeta a risparmiare le sue risorse, che ridurre l’inquinamento. Con questo sistema di raccolta si raggruppano i rifiuti urbani in base alla loro tipologia (carta, plastica, vetro, alluminio, frazione organica) destinandoli al riciclaggio, con conseguente riutilizzo delle materie prime. Inoltre, dalla gestione integrata dei rifiuti, può arrivare anche un contributo importante alla lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento dell’aria.

Il Comune di Gualdo Tadino da alcuni anni, attraverso la società Esa e grazie alla collaborazione fondamentale dei cittadini che in casa provvedono a dividerli in maniera omogenea, ha iniziato a raccogliere i rifiuti “porta a porta” per poi destinarli agli impianti di trattamento e quindi al riciclo. Nell’anno 2016 il “porta a porta” a Gualdo Tadino ha raggiunto una percentuale pari al 66,2%, ben al di sopra del 60% imposto dalla Regione Umbria e superiore a quella di molti altri Comuni umbri con più di 10mila abitanti. Un risultato brillante, ma che può e deve essere migliorato.

Differenziare è un dovere verso l’ambiente in cui viviamo e verso i nostri figli, verso i quali abbiamo l’obbligo di lasciare un pianeta sostenibile e vivibile.


7 Dicembre 2016

Un viaggio all’isola ecologica

Il video della trasmissione di TRG Plus andata in onda giovedì 1 Dicembre, ospite il responsabile tecnico, Stefania Sabbatini.


29 Novembre 2016

Raccolta differenziata: il punto della situazione del Sindaco – Massimiliano Presciutti

Il sindaco del Comune di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, fa il punto della situazione sui temi della raccolta differenziata, illustrando i rapporti dell’Amministrazione Comunale con Esa Spa ed i futuri progetti.

Il video della trasmissione di TRG Plus andata in onda giovedì 24 novembre, ospite il sindaco, Massimiliano Presciutti.


22 Novembre 2016

Presente e futuro nei progetti di Esa

Il secondo appuntamento, dei cinque previsti, dedicato alla raccolta differenziata è andato in onda giovedì 17 Novembre su TRG.

Il video della trasmissione di TRG Plus, ospite il Direttore tecnico di Esa Spa,  Walter Rossi.


18 Novembre 2016

Raccolta differenziata: bilancio e progetti a Gualdo Tadino

Il video della trasmissione di Trg Plus, ospite l’Assessore all’Ambiente, Michela Mischianti.


11 Novembre 2016

Conferimento inerti e pneumatici

Dal 24 novembre, oltre ai rifiuti già conferibili, potranno essere conferiti presso il Centro di Raccolta materiali di risulta di piccole demolizioni domestiche (inerti), sanitari e pneumatici. I cittadini, non le imprese, potranno dunque conferire rifiuti misti derivanti dall’attività di costruzione e demolizione di attività domestica e da miscugli o scorie di cemento, mattoni, mottonelle provenienti anch’essi da attività domestica (con il limite di 30 kg/conferimento). Sarà possibile, inoltre portare, presso il centro di raccolta anche i pneumatici.

taglio del nastro isola ecologica


10 Novembre 2016

Cinque speciali dedicati alla raccolta differenziata nel Comune di Gualdo Tadino

L’ Amministrazione Comunale ed Esa per sensibilizzare i cittadini gualdesi sul tema della raccolta differenziata e dei rifuti ed informarli sulle prossime attività in programma nel territorio di Gualdo Tadino, sarà presente per i prossimi cinque giovedì – partendo da oggi 10 novembre alle ore 20.50 – con degli speciali che andranno in onda su TRG nello spazio dedicato a TRG PLUS.cartone




Esa spa, Eco servizi Appennino

Sito realizzato con "Amministrazione Accessibile", il tema Wordpress per la Pubblica Amministrazione e gli Enti non profit.